Allenamento ciclismo sulla neve - Consigli per l'allenamento
English Deutsch Français Italiano Español
Mappa del sito
Lista
Introduzione
Biciclette
Consigli per l'allenamento
Meteorologia
Rapporti d'allenamento
Domande e Risposte
Membri
etc.
Contatto
Collegamenti
Avviso
Pagina iniziale
Vidéos

Consigli per correre in biciclette sulla neve

Ti diamo consgli come si allena efficacemente sulla neve. Speriamo che le nostre esperienze siano utili per te. Clicca i collegamenti di sotto per leggerli!

Numeri speciali
Consigli di base


  • Pneumatici chiodati

  • Su strade coperte di neve o gelate, abbiamo bisogno di pneumatici chiodati per correre senza pericolo e comodamente. Ci sono diversi tipi di pneumatici chiodati. Alcuni hanno molti chiodi ed alcuni hanno pochi chiodi. È naturale che con più di chiodi, i pneumatici sono meno sdrucciolevoli. Però pneumatici che hanno tanti chiodi sono pesanti. Usiamo pneumatici con chiodi dalla motocicletta. Questi pneumatici sono meno sdrucciolevoli ma più pesanti di quelli con chiodi da bici. I pneumatici con chiodi da bici sono più comodi quando si corre sull'asfalto. Quindi sarà meglio di scegliere il tipo di chiodi secondo il tuo scopo. Se corri aggressivamente, serà meglio scegliere pneumatici fatti per correre in fango siccome la neve è spesso molle. Inoltre, si può compensare la differenza di capacità di corridori con pneumatici chiodati. Se quello che è forte usa pneumatici pesanti, corre più lentamente e se quello che non è forte usa pneumatici leggeri, corre meno lentamente. Potreste allenarvi insieme con quelli che non possono allenarsi in estate a causa della differenza di capacità. Però se usate i stessi pneumatici chiodati, la differenza di velocità sarà più grande che in estate. L'importante è che si fa attenzione a tenere la rivoluzione di pedalata. In inverno, non è facile da tenere il ritmo correttamente circa 110 rivoluzioni al minuto con pneumatici chiodati pesanti.

    Pneumatici chiodati
    Chiodi


  • Allenamento su strade in zone residenziali

  • Con la bici da corsa, si raggiunge facilmente 60 o 70 km/h. Non si deve correre su strade in quartieri residenzieli perché è troppo pericoloso. Ma con la bici equipaggiata di pneumatici chiodati che usiamo in inverno, è difficile da correre veloce siccome i chiodi sono molto pesanti. Quello che corre a 40 chilometri l'ora può correre solamente a meno 30 chilometri l'ora con i pneumatici chiodati. Inoltre, in inverno, è pericoloso da correre su arterie stradali siccome sono strette ed il loro traffico è intenso. Ma su strade in zone residenziale, ci sono meno macchine che passano lì e la condizione di strada è spesso buona. In più, si potrebbe evitare il vento stagionale molto forte d'inverno tra case. Corriamo quindi spesso in quartieri residenziali in inverno. Però si bisogna fare attenzione a pedoni.


  • Manubrio

  • L'importante all'allenamento invernale è di usare il manubrio di bici da corsa. Diciamo che 90 percento della trazione dipende dalla forza della parte superiore del corpo. Con il manubrio di MTB, non si può abbastanza usare la forza della parte superiore e non si può allenarsi efficacemente. Per evitarlo, sarebbe meglio equipaggiare un manubrio di bicicletta da corsa alla MTB. Questo ti permetterà di mantenere la tua forza e di rinforzarla. Però non è facile da equipaggiare un manubrio da corsa alla MTB. Il telaio di MTB è spesso più lungo orizontalemente della bici da corsa. Quindi devi calcolare affinché la misura di telaio sia corretta. In più, è probabile che bisogni adattori per compensare il tasso di leva dai freni.

    Manubrio di bici da corsa
    Manubrio die bici da corsa
    Una mtb che è equipaggiata con un manubrio di bicicletta da corsa si chiama "
    bicicletta da corsa per la neve".


  • Allenamento durante la notte

  • L'allenamento durante la notte è divertente. In estate, si corre raramente di notte siccome è troppo oscuro. Ma in inverno, dato che la strada è innevata, è abbastanza chiara con la riflessione. E con un faro forte si può riconoscere la superficie varia di strada. Durante la giornata tutto è bianco che è difficile da distinguere la irregolarità.

    Strada notturna
    Strada notturna


  • Occhiali di protezione

  • La riflessione di luce dal sole è molto forte sulla neve. Quindi vale meglio portare occhiali di protezione con lenti polarizzanti. In più, vale meglio che gli occhiali abbiano grosse bocche di ventilazione perché in inverno, si appannano facilmente.


  • Vestiti

  • La scelta di vestiti è un problema difficile. L'essenziale è di portare vestiti doppio, triplo o più, coperte doppie da scarpa, guanti doppi, vestiti multipli. Se hai un vestito come WindStopper, forse non bisogna portare tanti vestiti. Una coperta da faccia sarebbe necessaria quando fa più freddo che meno 20 grado Celsius o in tormenta. Si può usare coperte da faccia dal sci. Ma in questo caso, non si deve dimenticare di allargare il buco per la bocca perché l'espirazione può annebbiare i occhiali facilament in inverno a causa della differenza di temperatura.


  • Quando i tuoi mani e piedi sono intirizziti

  • Siccome le mani ed i piedi sono lontani dal cuore, si itirizziscono facilmente. In questo caso, sarà meglio far girare le braccia e le ganbe affinché la sangue raggiunga fino alle punte del corpo con la forza centrifuga. Ma devi evitare di urtare i tuoi mani e piedi a qualche parte della bici. Si può ferirsi se si urta.


  • Pedali bloccati dalla neve

  • Normalmente buoni pedali a sgancio rapido MTB non hanno questo problema che il meccanismo è blocato dalla neve. Ma se hai questo problema, vale meglio di provare cera di sci.


  • Pressione d'aria

  • La pressione d'aria nei pneumatici dipende dalla preferenza. Ci sono ciclisti che preferiscono tra 1,25 e 1,5 bar per evitare vibrazioni forti dalla superficie di strada. Ma con la pressione così bassa, i chiodi non afferrano bene il ghiaccio. Bisogna certa pressione affinché i chiodi acchiappino il ghiaccio. In più, la pressione bassa potrebbe scoppiare la camera d'aria vicino della valvola (sopratutto la ruota anteriore). Tesseract mette normalmente 2,1-2,7 bar (0,21-0,27 MPa). Se la superficie di strada è molto accidentata, mette 2,2 bar.


  • Scarpe

  • Ti consigliamo di usare scarpe per la bici da corsa con pedali di MTB per ridurre problema di blocco causato dalla neve. In più, con quelle, si potrebbe usare tanti tipi di coperta da scarpa. Sarebbe un vantaggio quando si mette coperte doppio. Non devi dimenticare di chiudere buchi di ventilazione su suole se ci sono.


  • Discesa Switchback

  • Qua il Switchback non significa né strada a zigzag su montagne né quello di ferrovia. Si avrebbe molto freddo nella discesa in inverno anche se si veste tanto. In questo caso, sarà meglio non scendere direttamente. Per esempio, si scende 2 chilometri e si risale 500 metri per riscaldarsi. Se si ripete questo atto, si può infine raggiungere il piede di montagne.


  • Virata

  • Lo standard della tecnica di virata sulla neve è di non inclinare la bici tanto ma inclinare il corpo affinché i chiodi afferrino il ghiaccio su strada il più possibile. Però è divertente di passare curve slegando il piede interiore dal pedale e faciendo il drifting.

    Esempio di non inclinare la bicicletta ma inclinare il corpo in virata
    Tesseract nella virata

    Esempio di passare una curva in stile normale
    Tesseract nella curva


  • Cambio/Deragliatore

  • Quando la strada è bagnata o il nevischio cade dal cielo, la bici sarà bagnata e gelata anche il cambio e il deragliatore saranno congelati se si la parcheggia fuori. Per evitarlo, quando si la parcheggia, vale meglio mettere il deragliatore all'interno ed il cambio all'esterno affinché si possa rimettere il deragliatore ed il cambio nello stato normale con la tensione di corda.


  • Borracce

  • La sostanza nella Borraccia si gela facilmente in inverno. Se si mette la concentrazione di soluti (per esempio polvere di bevanda sportiva) molto alta, si gelarà più lentamente. Questo fenomeno si chiama "l'abbassamento crioscopico". Ma non risolve completamente il problema. È l'idea di
    Tesseract.

    L'idea di Sig.Takahashi è meravigliosa. Utilizza il suo calore del corpo per scaldare le sue borracce mettendole in una delle tasche.
    Sig.Takahashi con la sua borraccia


  • Coperta da scarpe

  • Abbiamo menzionato sopra che è essenziale portare coperte da scarpa doppio. Ma quello che ha piedi grandi ha problemi di infilare coperte doppio perché non ci sono tante coperte abbastanza grande. In questo caso, consigliamo di usare coperte di mezza misura per la MTB. Sono spesso abbastanza grandi e si può portarle su una altra coperta.


  • Coperta da orecchi

  • Ci sono diversi tipi di coperta da orecchi. Ma il problema è che non ci sono tante coperte eleganti. Usiamo allora coperte per il sci. Ma le coperte per il sci sono ogni tanto troppo dure per il ciclismo siccome si deve tenere la testa alta quando si corre. Sarà meglio di sceliere una che è molle.

    Coperta da orecchi di Tesseract congegnata per il sci (comprata in Zermatt)
    Coperta da orecchi


  • Fanali

  • Succede ogni tanto che non si può vedere più lontano di 5 metri a cosa di tormenta di neve. Sarebbe meglio equipaggiare un fanale di coda chiaro affinché automobilisti possano riconoscerti. E se non si può riconoscere dove si trova la strada a causa della tormenta, vale meglio fermarsi ed aspettare che la tormenta passi.

    Tormenta di superficie. Puoi vedere la bici sulla foto?
    Tormenta di superficie

    Marcatori di strada. Li seguiamo quando non possiamo distinguere la strada a causa di tormenta di superficie.
    Marcatori di strada Marcatori di strada


  • Freni

  • Quando la neve è profonda, la neve entra tra il cerchio e i pattini di freno, e quando la neve è molto plita, non produce abbastanza frizione per ridurre la velocità se si usa freni convenzionali. Allora è meglio equipaggiare un paio di freni a disco.


  • Allenamento sul ghiaccio

  • Se non c'è abbasatanza neve sulla strada per correre comodamente con pneumatici chioddati siccome non nevica tanto, come alternativa, ci sono allenamenti su fiumi ghiacciati. Se nevica tanto, non si può correre sul fiume siccome la neve è troppo profonda. Ma, contrariamente, se non nevica tanto, la superficie di fiume diventa ghiaccio duro. Allora si può correre facilmente sul fiume. Però, il ghiaccio è abbasatanza scivoloso e se i tuoi chiodi sono consumati, potrebbe essere pericoloso. Anche se siano nuovi, bisogna fare attenzione. In più, ci sono genti che fanno buchi sul ghiaccio per pescare. Bisogna fare attenzione a quelli per non cadere giù. E dovete essere sicuri che il ghiaccio possa sostenere il vostro peso prima di correre sul ghiaccio.


  • Biancheria

  • La biancheria è una parte molto importante del ciclismo sulla neve. Deve essere calda e secca. Recentemente ci sono vestiti che mantengono caldo convertendo l'umidità del corpo accalappiata alla caldezza. Questo genere di vestiti è buono per le parte periferiche come le mani ed i piedi. Ma è pericoloso per il tronco. Riscalda troppo causando troppa traspirazione. Questa traspirazione raffredda il corpo e toglie la caldezza dal corpo. Provoca una ipotermia. Per il tronco, vale meglio usare la biancheria che mantiene caldo e secco come rhovylon o zeo-line.


  • Discesa Y inverso

  • Discesa Y inverso
    La discesa Y inverso è una tecnica che si usa durnte la discesa su strade con una superficie fangosa di neve dove i chiodi non sono efficaci. Si chiama "la discesa Y inverso" a causa della forma di Y inverso di proiezione frontale. Si mette una delle gambe verso l'esterno e si dà la forza di rotazione alla bici verso l'altro lato. La direzione e la forza di sbandata degli pneumatici diventano regolari e stabilizzate. Diventa allora più facile manovrare la bici.

    Mappa del sito